Supercazzola: Informazione Creative Common

in Italia l'immigrato rende più della droga

RSS
Autore
Giorno e Ora
Messaggio Operazioni
Jacques Sayumwe
male
yakobo323@gmail.com
Mwalimu Yakobo

di Mwalimu Yakobo:
Milano, Martedì 20 febbraio 2018 alle ore 11:55
IL PRESIDE DARIO D'ANDREA MAFIOSO RAZZISTA , CORROTTO E LADRO DEGLI STIPENDI DI UN PROFESSORE AFRICANO CHE NON VUOLE UN PROFESSORE NEGRO ALLA SUA CORTE, HA DOVUTO ARRENDERSI: IL MINISTERO DELL'ISTRUZIONE HA IMPOSTO LA REGISTRAZIONE DEL PROFESSORE COME ALUNNO.
Il Chiarissimo Professor Precario Ex, mio carissimo amico, che non è giovanissimo, mi ha fatto partecipe della sua grande soddisfazione per essere riuscito, in data 16.01.2018, alle ore 09 del mattino circa, ad iscrivere suo figlio di 60 anni, più volte rimandato e più volte ripetente, al primo anno del Liceo Statale "Erasmo da Rotterdam" di Sesto S. Giovanni (Mi), dove è stato assunto docente di ruolo nell'anno scolastico 2015/2016, e che, però, da due anni, non risultava iscritto per l'inerzia, per non dire peggio, del Preside Dario D'Andrea.
E' di ieri, 19 febbraio 2018, la mail di conferma che la Scuola MIP070008 IM ERASMO DA ROTTERDAM con indirizzo PR- SCIENZE UMANE ha accettato la iscrizione del Professor Precario Ex, alias, suo figlio di 60 anni di età.
Jacques Sayumwe
male
yakobo323@gmail.com
Mwalimu Yakobo

di Mwalimu Yakobo:
23.02.2017
Milano, Sabato 24.02.208 alle ore 12:25

18) "NON SI DEVONO TENERE DEGLI SCHIAVI NEGRI IN CASA, IN ITALIA, NEL 2018. INTERVENGA MATTARELLA, NKURUNZIZA E PAPA FRANCESCO PRIMO trattandosi di un criminale, don Cesare Volonté, travestito da sacerdote.
L'UFFICIALE DELL'ANAGRAFE DEL COMUNE DI MILANO, DOPO AVERMI CANCELLATO PER IRREPERIBILITA', MI HA ANCHE CAMBIATO IL SESSO A MIA INSAPUTA".

Il chiarissimo Professor Precario che nel 2014 ha intrapreso una corrispondenza con l'Ufficio Anagrafe del Comune di Milano per rivendicare la residenza pregressa alla sua condizione di rifugiato politico, mi riferisce, in data odierna 23.02.17, di avere scoperto che il suo genere è stato cambiato(sicuramente l'impiegato che lo ha chiamato per iscritto "signora" più nome e cognome, dirà che si è trattato di un errore...) . Io, da buon amico, gli ho suggerito che , forse, questo apparente errore potrebbe essere una "notitia criminis" collegata a quella famosa informazione, secondo cui la sua casa era stata intestata ad una donna in un contratto di mutuo fittizio sull'immobile di sua residenza anagrafica, solo sulla carta, di Milano.
Effettivamente, il cognome del Professore Italiano Negro di origine africana, è stato assegnato ad una donna italiana, sua convivente processualmente NON IMPUTABILE, ai fini della stipula di un contratto di mutuo fittizio sull'immobile sua residenza anagrafica milanese.
Il Professore, ha, successivamente, scoperto che il Commissariato di polizia Mecenate di Via Quintiliano a Milano in Zona Corvetto, gli aveva rilasciato UN PERMESSO DI SOGGIORNO FALSO e lo aveva parcheggiato nell'abitazione ALER/Comune di Milano intestata ad una donna incapace, perché, entro l'apparente validità del permesso di soggiorno falso, il professore doveva essere arrestato per detenzione di documenti falsi per arruolarsi nel terrorismo internazionale. Nelle migliori delle ipotesi, il Professore Africano doveva essere espulso dall'Italia, oppure veniva ucciso, direttamente o indirettamente, dalla polizia italiana il giorno 08.02.2018. La donna italiana semi incapace con cui vive il Professore , dall'anno 2000, era stata avvisata dalla sua polizia che il Professore non sarebbe più rientrato in casa. Infatti, è dal 16.01.2018, che la donna, secondo le disposizioni della sua polizia, non gli ha più aperto la porta di casa, nonostante che tutta la sua vita e i suoi oggetti e tutte le sue cose che si svolgesse in quella che era sempre stata la sua abitazione nonché suo StudioLegale in proprio.
Per non fare tutta l' erba un fascio marcio, il Professore Italiano Negro di origine africana, mi ha autorizzato di rendere pubblico che, dal giorno in cui egli ha subito un tentato omicidio avvenuto a Trento, nella mattina del 28 maggio 2015, vive sotto scorta, a distanza***, da parte della polizia della Questura di Milano.
*** la scorta a distanza, oltre a proteggerlo , serve anche ad escludere che egli non è un detentore di documenti falsi per terrorismo internazionale , come si accingeva a dichiarare il Commissariato Mecenate, corrotto e colluso con la mafia, per non dargli i suoi diritti che gli derivano dal Status di Rifugiato politico .
Jacques Sayumwe
male
yakobo323@gmail.com
Mwalimu Yakobo

di Mwalimu Yakobo:
Milano, domenica 25.03.2018 alle ore 20:11.
LA VIOLENZA CARNALE AI DANNI DI UNA DONNA ITALIANA DI 72 ANNI CON PROBLEMI PSICHICI VIENE CONSUMATO A MILANO NELLO STUDIOLEGALE DEL PROFESSORE PRECARIO EX.
Il Chiarissimo Professore Precario Ex, mio carissimo amico, in data 08.02.2018, si è trovato in uno stato di arresto dai poliziotti del Commissariato Mecenate di Zona Corvetto che dopo avergli rilasciato un PERMESSO DI SOGGIORNO FALSO, lo hanno ingiustamente cacciato fuori dalla sua abitazione, dal 16.01.2018 a tutt'oggi 25.03.2018, nonché suo StudioLegale milanese di Via Dei Cinquecento n.12, dall'anno 2007.
In data di oggi, 25.03.2028, il Professore denuncia un comportamento sospetto dei carabinieri della medesima Zona Corvetto il cui fine poteva essere quello di arrestarlo di sorpresa, mentre era al telefono pubblico per denunciare lo stupro che si stava consumando nella sua abitazione nella quale non poteva entrare, e portarlo via in caserma per ucciderlo.
Jacques Sayumwe
male
yakobo323@gmail.com
Mwalimu Yakobo

di Mwalimu Yakobo:
Milano, Mercoledì 28.03.2018 alle ore 07:47
LA VIOLENZA CARNALE AI DANNI DI UNA DONNA ITALIANA DI 72 ANNI CON PROBLEMI PSICHICI, SCHIZOFRENIA PARANOIDE, VIENE CONSUMATA A MILANO NELLO STUDIOLEGALE DEL PROFESSORE PRECARIO EX.
Il Chiarissimo Professore Precario Ex, mio carissimo amico, in data 08.02.2018, si è trovato in uno stato di arresto dai poliziotti del Commissariato Mecenate di Zona Corvetto che dopo avergli rilasciato un PERMESSO DI SOGGIORNO FALSO, lo hanno ingiustamente cacciato fuori dalla sua abitazione, dal 16.01.2018 a tutt'oggi 28.03.2018, nonché suo StudioLegale milanese di Via Dei Cinquecento n.12, dall'anno 2007.
In data di oggi, 25.03.2028, il Professore denuncia un comportamento sospetto dei carabinieri della medesima Zona Corvetto il cui fine poteva essere quello di arrestarlo di sorpresa, mentre era al telefono pubblico per denunciare lo stupro che si stava consumando nella sua abitazione nella quale non poteva entrare, e portarlo via in caserma per ucciderlo.
I carabinieri, quasi sicuramente, stavano per arrestare il denunciatore dello stupro che si stava consumando nella sua abitazione nonché suo StudioLegale di Milano in Via Dei Cinquecento n.12, invece di andare ad arrestare gli stupratori che , presumibilmente erano i loro colleghi poliziotti.
La mattina dello stesso giorno, il poliziotto/carabiniere, presunto stupratore dell'anziana signora di 72 anni, malata psichica nella forma di schizofrenia paranoide, aveva suggerito alla signora che qualche settimana prima era VISIBILMENTE IMBARAZZATA DALL'OFFESA RICEVUTA da chi la doveva arrestare per altri fatti, di dichiarare che la SUA SESSUALITA' se la gestiva come voleva lei. Il professore Precario Ex che ha una relazione stabile di affetto e di mutuo soccorso con l'anziana signora dall'anno 2000, ha replicato dicendo che in questo caso il CONSENSO DELLA VITTIMA NON ERA VALIDA.
Egli chiederà di essere ammesso a costituirsi parte civile nel processo penale a carico dei poliziotti e carabinieri competenti per territorio di Zona Corvetto a Milano.
Jacques Sayumwe
male
yakobo323@gmail.com
Mwalimu Yakobo

di Mwalimu Yakobo:
Milano, Giovedì 29.03.2018 alle ore 06:53
LA VIOLENZA CARNALE AI DANNI DI UNA DONNA ITALIANA DI 72 ANNI CON PROBLEMI PSICHICI, SCHIZOFRENIA PARANOIDE, VIENE CONSUMATA A MILANO NELLO STUDIOLEGALE DEL PROFESSORE PRECARIO EX.
Il Chiarissimo Professore Precario Ex, mio carissimo amico, in data 08.02.2018, si è trovato in uno stato di arresto dai poliziotti del Commissariato Mecenate di Zona Corvetto che dopo avergli rilasciato un PERMESSO DI SOGGIORNO FALSO, lo hanno ingiustamente cacciato fuori dalla sua abitazione, dal 16.01.2018 a tutt'oggi 29.03.2018, nonché suo StudioLegale milanese di Via Dei Cinquecento n.12, dall'anno 2007.
In data di oggi, 25.03.2028, il Professore denuncia un comportamento sospetto dei carabinieri della medesima Zona Corvetto il cui fine poteva essere quello di arrestarlo di sorpresa, mentre era al telefono pubblico per denunciare lo stupro che si stava consumando nella sua abitazione nella quale non poteva entrare, e portarlo via in caserma per ucciderlo.
I carabinieri, quasi sicuramente, stavano per arrestare il denunciatore dello stupro che si stava consumando nella sua abitazione nonché suo StudioLegale di Milano in Via Dei Cinquecento n.12, invece di andare ad arrestare gli stupratori che , presumibilmente erano i loro colleghi poliziotti.
La mattina dello stesso giorno, il poliziotto/carabiniere, presunto stupratore dell'anziana signora di 72 anni, malata psichica nella forma di schizofrenia paranoide, aveva suggerito alla signora che qualche settimana prima era VISIBILMENTE IMBARAZZATA DALL'OFFESA RICEVUTA da chi la doveva arrestare per altri fatti, di dichiarare che la SUA SESSUALITA' se la gestiva come voleva lei. Il professore Precario Ex che ha una relazione stabile di affetto e di mutuo soccorso con l'anziana signora dall'anno 2000, ha replicato dicendo che in questo caso il CONSENSO DELLA VITTIMA NON ERA VALIDA.
Egli chiederà di essere ammesso a costituirsi parte civile nel processo penale a carico dei poliziotti e carabinieri competenti per territorio di Zona Corvetto a Milano.
Jacques Sayumwe
male
yakobo323@gmail.com
Mwalimu Yakobo

di Mwalimu Yakobo:
Milano, Giovedì 05.04.2018 alle ore 08:23.

NESSUN SETTORE DELLA BUROCRAZIA ITALIANA E' RISPARMIATA DALLA CRIMINALITÀ ORGANIZZATA MAFIOSA: PER ESEMPIO, LA SOCIETÀ A2A DI FORNITURA DI ENERGIA ELETTRICA MILANESE.
Il Chiarissimo Professor Precario Ex, mio carissimo amico, mi riferisce che in data del 31 marzo 2018, ha potuto firmare un contratto di fornitura di energia elettrica che sollecitava da quasi un anno, solo dopo avere dato del mafioso all'impiegato e dopo averlo minacciato di denuncia penale alla Procura Nazionale antimafia.
L'impiegato sui quarant'anni di età, in accordo con una sua collega che distribuisce i numerini allo sportello, è lo stesso burocrate che con cui il Professore ha sempre parlato ogni volta che si recava alla suddetta Società milanese per ritirare una copia di un suo contratto già accettato e firmato via Web.
Il burocrate in questione insieme ad una sua collega allo sportello, è la stessa persona che nel mese Ottobre 2017, aveva deliberatamente saltato il turno del professore Italiano Negro di origine africana che era andato a chiedere delle informazioni sul perché l'occupante abusivo della sua residenza/abitazione anagrafica milanese continuasse ad avere la fornitura di energia elettrica. L'impiegato non voleva dare queste informazioni ed era visibilmente imbarazzato.
Jacques Sayumwe
male
yakobo323@gmail.com
Mwalimu Yakobo

di Mwalimu Yakobo:
Milano, Sabato 07 aprile 2018 alle ore 09:01

"NON SI DEVONO TENERE DEGLI SCHIAVI NEGRI IN CASA, IN ITALIA, NEL 2018. INTERVENGA MATTARELLA, NKURUNZIZA E PAPA FRANCESCO PRIMO trattandosi di un criminale di guerra D'Abissinia tra negri e bianchi, don Cesare Volonté, travestito da sacerdote!"

1) LETTERA APERTA DI UN AFRICANO A UN PRETE ITALIANO MISSIONARIO D'AFRICA KOMUNISTA E MAFIOSO.
2) GLI INDIZI DI COLPEVOLEZZA A SUO CARICO SONO GRAVI, PRECISI E CONCORDANTI...
3) LETTERA APERTA AD UN INTERMEDIARIO BANCARIO MAFIOSO E LADRO DI IMMOBILI DATI IN MUTUO.
4)...
...
17) LA COMPRAVENDITA DEI PERMESSI DI SOGGIORNO FALSI E' UNO DEGLI HOBBY PREFERITI DA CERTI POLIZIOTTI ITALIANI CORROTTI E COLLUSI CON LA MAFIA.
IN ALCUNI COMMISSARIATI DI POLIZIA, A MILANO, IL PERMESSO DI SOGGIORNO FALSO SI VENDE A PESO QUASI COME IL PROSCIUTTO CRUDO DI PARMA...
...
17_bis)...
17_ter)...
17 _quater) LA VIOLENZA CARNALE AI DANNI DI UNA DONNA ITALIANA DI 72 ANNI CON PROBLEMI PSICHICI, SCHIZOFRENIA PARANOIDE, VIENE CONSUMATA A MILANO NELLO STUDIOLEGALE DEL PROFESSORE PRECARIO EX.
Il Chiarissimo Professore Precario Ex, mio carissimo amico, in data 08.02.2018, si è trovato in uno stato di arresto dai poliziotti del Commissariato Mecenate di Zona Corvetto che dopo avergli rilasciato un PERMESSO DI SOGGIORNO FALSO, lo hanno ingiustamente cacciato fuori dalla sua abitazione, dal 16.01.2018 a tutt'oggi 07.04.2018, nonché suo StudioLegale milanese di Via Dei Cinquecento n.12, dall'anno 2007.
In data di oggi, 25.03.2028, il Professore denuncia un comportamento sospetto dei carabinieri della medesima Zona Corvetto il cui fine poteva essere quello di arrestarlo di sorpresa, mentre era al telefono pubblico per denunciare lo stupro che si stava consumando nella sua abitazione nella quale non poteva entrare, e portarlo via in caserma per ucciderlo.
I carabinieri, quasi sicuramente, stavano per arrestare il denunciatore dello stupro che si stava consumando nella sua abitazione nonché suo StudioLegale di Milano in Via Dei Cinquecento n.12, invece di andare ad arrestare gli stupratori che , presumibilmente erano i loro colleghi poliziotti.
La mattina dello stesso giorno, il poliziotto/carabiniere, presunto stupratore dell'anziana signora di 72 anni, malata psichica nella forma di schizofrenia paranoide, aveva suggerito alla signora che qualche settimana prima era VISIBILMENTE IMBARAZZATA DALL'OFFESA RICEVUTA da chi la doveva arrestare per altri fatti, di dichiarare che la SUA SESSUALITA' se la gestiva come voleva lei. Il professore Precario Ex che ha una relazione stabile di affetto e di mutuo soccorso con l'anziana signora dall'anno 2000, ha replicato dicendo che in questo caso il CONSENSO DELLA VITTIMA NON ERA VALIDA.
Egli chiederà di essere ammesso a costituirsi parte civile nel processo penale a carico dei poliziotti e carabinieri competenti per territorio di Zona Corvetto a Milano.
18) L'UFFICIALE DELL'ANAGRAFE DEL COMUNE DI MILANO, DOPO AVERMI CANCELLATO DALLA POPOLAZIONE RESIDENTE, MI HA REISCRITTO CAMBIANDOMI IL SESSO A MIA INSAPUTA".
...
Jacques Sayumwe
male
yakobo323@gmail.com
Mwalimu Yakobo

di Mwalimu Yakobo:
Milano, Sabato 30.09.2017.
Milano, Sabato 07.04.2018
"NON SI DEVONO TENERE DEGLI SCHIAVI NEGRI IN CASA, IN ITALIA, NEL 2018.INTERVENGA MATTARELLA, NKURUNZIZA E PAPA FRANCESCO PRIMO trattandosi di un criminale di guerra d'Abissinia, don Cesare Volonté, travestito da sacerdote!".

1) LETTERA APERTA DI UN AFRICANO A UN PRETE ITALIANO MISSIONARIO D'AFRICA KOMUNISTA E MAFIOSO.
2)...
3)...
17) LA COMPRAVENDITA DI PERMESSI DI SOGGIORNO FALSI A MILANO...
17-ter) LA VIOLENZA CARNALE...
18-bis) LA CRIMINALITA' ORGANIZZATA MAFIOSA , IN ITALIA, OLTRE CHE NELLE BANCHE, STA ANCHE NELLE SOCIETA' DI FORNITURA DI ENERGIA ELETTRICA; E PRECISAMENTE, NELLA SOCIETA' "A2A" DI MILANO.
Il chiarissimo Professor Precario Ex, mio carissimo amico , mi riferisce che in data di ieri 29.09.2017, un impiegato della Società di fornitura di gas e energia elettrici di Milano, a2a, ha volontariamente saltato il suo turno (numero MT - 0119) e si stava rifiutando di dargli un servizio consistente in una richiesta di informazioni sul perché la persona abusiva della sua residenza milanese continuasse, da tanti anni, ad avere la fornitura di energia elettrica. Il professore Italiano Negro di origine africana, da come me l'ha raccontato, ha dovuto insistere, dicendo che era il suo turno, ed ha promesso di denunciare il fatto all'antimafia della Procura della Repubblica di Milano.
18-ter) NESSUN SETTORE DELLA BUROCRAZIA ITALIANA E' RISPARMIATA DALLA CRIMINALITÀ ORGANIZZATA MAFIOSA: PER ESEMPIO, LA SOCIETÀ A2A DI FORNITURA DI ENERGIA ELETTRICA MILANESE.
Il Chiarissimo Professor Precario Ex, mio carissimo amico, mi riferisce che in data del 31 marzo 2018, ha potuto firmare un contratto di fornitura di energia elettrica che sollecitava da quasi un anno, solo dopo avere dato del mafioso all'impiegato e dopo averlo minacciato di denuncia penale alla Procura Nazionale antimafia.
L'impiegato sui quarant'anni di età, in accordo con una sua collega che distribuisce i numerini allo sportello, è lo stesso burocrate che con cui il Professore ha sempre parlato ogni volta che si recava alla suddetta Società milanese per ritirare una copia di in suo contratto già accettato e firmato via Web.
Il burocrate in questione insieme ad una sua collega allo sportello, è la stessa persona che nel mese Ottobre 2017, aveva deliberatamente saltato il turno del professore Italiano Negro di origine africana che era andato a chiedere delle informazioni sul perché l'occupante abusivo della sua residenza/abitazione anagrafica milanese continuasse ad avere la fornitura di energia elettrica. L'impiegato non voleva dare queste informazioni ed era visibilmente imbarazzato.
Jacques Sayumwe
male
yakobo323@gmail.com
Mwalimu Yakobo

di Mwalimu Yakobo:
Milano, Domenica 08 aprile 2018 alle ore 10:37
"NON SI DEVONO TENERE DEGLI SCHIAVI NEGRI IN CASA, IN ITALIA, NEL 2018. INTERVENGA MATTARELLA, NKURUNZIZA E PAPA FRANCESCO PRIMO trattandosi di un criminale di guerra D'Abissinia tra negri e bianchi, don Cesare Volonté, travestito da sacerdote!"
1) LETTERA APERTA DI UN AFRICANO A UN PRETE ITALIANO MISSIONARIO D'AFRICA KOMUNISTA E MAFIOSO.
2) GLI INDIZI DI COLPEVOLEZZA A SUO CARICO SONO GRAVI, PRECISI E CONCORDANTI...
3) LETTERA APERTA AD UN INTERMEDIARIO BANCARIO MAFIOSO E LADRO DI IMMOBILI DATI IN MUTUO.
4)...
...
17) LA COMPRAVENDITA DEI PERMESSI DI SOGGIORNO FALSI E' UNO DEGLI HOBBY PREFERITI DA CERTI POLIZIOTTI ITALIANI CORROTTI E COLLUSI CON LA MAFIA.
IN ALCUNI COMMISSARIATI DI POLIZIA, A MILANO, IL PERMESSO DI SOGGIORNO FALSO SI VENDE A PESO QUASI COME IL PROSCIUTTO CRUDO DI PARMA...
...
17_bis)...
17_ter)...
17 _quater) LA VIOLENZA CARNALE AI DANNI DI UNA DONNA ITALIANA DI 72 ANNI CON PROBLEMI PSICHICI, SCHIZOFRENIA PARANOIDE, VIENE CONSUMATA A MILANO NELLO STUDIOLEGALE DEL PROFESSORE PRECARIO EX.
Il Chiarissimo Professore Precario Ex, mio carissimo amico, in data 08.02.2018, si è trovato in uno stato di arresto dai poliziotti del Commissariato Mecenate di Zona Corvetto che dopo avergli rilasciato un PERMESSO DI SOGGIORNO FALSO, lo hanno ingiustamente cacciato fuori dalla sua abitazione, dal 16.01.2018 a tutt'oggi 08.04.2018, nonché suo StudioLegale milanese di Via Dei Cinquecento n.12, dall'anno 2007.
In data di oggi, 25.03.2028, il Professore denuncia un comportamento sospetto dei carabinieri della medesima Zona Corvetto il cui fine poteva essere quello di arrestarlo di sorpresa, mentre era al telefono pubblico per denunciare lo stupro che si stava consumando nella sua abitazione nella quale non poteva entrare, e portarlo via in caserma per ucciderlo.
I carabinieri, quasi sicuramente, stavano per arrestare il denunciatore dello stupro che si stava consumando nella sua abitazione nonché suo StudioLegale di Milano in Via Dei Cinquecento n.12, invece di andare ad arrestare gli stupratori che , presumibilmente erano i loro colleghi poliziotti.
La mattina dello stesso giorno, il poliziotto/carabiniere, presunto stupratore dell'anziana signora di 72 anni, malata psichica nella forma di schizofrenia paranoide, aveva suggerito alla signora che qualche settimana prima era VISIBILMENTE IMBARAZZATA DALL'OFFESA RICEVUTA da chi la doveva arrestare per altri fatti, di dichiarare che la SUA SESSUALITA' se la gestiva come voleva lei. Il professore Precario Ex che ha una relazione stabile di affetto e di mutuo soccorso con l'anziana signora dall'anno 2000, ha replicato dicendo che in questo caso il CONSENSO DELLA VITTIMA NON ERA VALIDA.
Egli chiederà di essere ammesso a costituirsi parte civile nel processo penale a carico dei poliziotti e carabinieri competenti per territorio di Zona Corvetto a Milano.
18) L'UFFICIALE DELL'ANAGRAFE DEL COMUNE DI MILANO, DOPO AVERMI CANCELLATO DALLA POPOLAZIONE RESIDENTE, MI HA REISCRITTO CAMBIANDOMI IL SESSO A MIA INSAPUTA".
...XVII_bis) LA CRIMINALITA' ORGANIZZATA MAFIOSA , IN ITALIA, OLTRE CHE NELLE BANCHE, STA ANCHE NELLE SOCIETA' DI FORNITURA DI ENERGIA ELETTRICA; E PRECISAMENTE, NELLA SOCIETA' "A2A" DI MILANO.

XVII_ter) NESSUN SETTORE DELLA BUROCRAZIA ITALIANA E' RISPARMIATO DALL'INQUINAMENTO MAFIOSO...
Jacques Sayumwe
male
yakobo323@gmail.com
Mwalimu Yakobo

di Mwalimu Yakobo:
Milano, Mercoledì 28.03.2018 alle ore 09:33.
Milano, Martedì 17.04.2018 alle ore 17:41.
LA VIOLENZA CARNALE AI DANNI DI UNA DONNA ITALIANA DI 72 ANNI CON PROBLEMI PSICHICI, SCHIZOFRENIA PARANOIDE, VIENE CONSUMATA A MILANO NELLO STUDIOLEGALE DEL PROFESSORE PRECARIO EX.
Il Chiarissimo Professore Precario Ex, mio carissimo amico, in data 08.02.2018, si è trovato in uno stato di arresto dai poliziotti del Commissariato Mecenate di Zona Corvetto che dopo avergli rilasciato un PERMESSO DI SOGGIORNO FALSO, lo hanno ingiustamente cacciato fuori dalla sua abitazione, dal 16.01.2018 a tutt'oggi 17.04.2018, nonché suo StudioLegale milanese di Via Dei Cinquecento n.12, dall'anno 2007.
In data del 25.03.2028, il Professore ha denunciato un comportamento sospetto dei carabinieri della medesima Zona Corvetto il cui fine poteva essere quello di arrestarlo di sorpresa, mentre era al telefono pubblico per denunciare lo stupro che si stava consumando nella sua abitazione nella quale non poteva entrare, e portarlo via in caserma per ucciderlo.
I carabinieri, quasi sicuramente, stavano per arrestare il denunciatore dello stupro che si stava consumando nella sua abitazione nonché suo StudioLegale di Milano in Via Dei Cinquecento n.12, invece di andare ad arrestare gli stupratori che , presumibilmente erano i loro colleghi poliziotti.
La mattina dello stesso giorno, il poliziotto/carabiniere, presunto stupratore dell'anziana signora di 72 anni, malata psichica nella forma di schizofrenia paranoide, aveva suggerito alla signora che qualche settimana prima era VISIBILMENTE IMBARAZZATA DALL'OFFESA RICEVUTA da chi la doveva arrestare per altri fatti, di dichiarare che la SUA SESSUALITA' se la gestiva come voleva lei. Il professore Precario Ex che ha una relazione stabile di affetto e di mutuo soccorso con l'anziana signora dall'anno 2000, ha replicato dicendo che in questo caso il CONSENSO DELLA VITTIMA NON ERA VALIDO.
Egli chiede sin da adesso, di essere ammesso a costituirsi parte civile nel processo penale a carico dei poliziotti e i carabinieri competenti per territorio di Zona Corvetto a Milano che saranno identificati.
Jacques Sayumwe
male
yakobo323@gmail.com
Mwalimu Yakobo

di Mwalimu Yakobo:
Milano, Domenica 22.04.2018 alle ore 17:50
GLI INDIZI DI COLPEVOLEZZA, A CARICO DEL PRETE ITALIANO MISSIONARIO D'AFRICA , KOMUNISTA E MAFIOSO, DON CESARE VOLONTÉ, SONO GRAVI PRECISI E CONCORDANTI.

Il Chiarissimo professore precario ex, mio carissimo amico, dopo una ricerca scientifico-sociologica approfondita, è arrivata alla conclusione che la vicenda dei suoi diritti( Alloggio, Soldi, Lavoro e Cittadinanza italiana) negati derivanti dal suo Status di Rifugiato politico riconosciutogli dallo Stato Italiano in data 26.09.2000 ai sensi della Convenzione di Ginevra del 28 luglio 1951..., doveva chiudersi definitivamente in data 08.02.2018, con la sua uccisione e l'occultamento del suo cadavere da parte dei poliziotti in servizio nel Commissariato Mecenate competente per territorio di Zona Corvetto a Milano.
Il professore mi riferisce che l'operazione dei criminali in divisa della polizia di Stato, è fallita per l' intervento discreto dei Poliziotti della Questura di Milano che hanno adottato delle misure di protezione al Rifugiato politico, il professore precario ex, mio carissimo amico.
Jacques Sayumwe
male
yakobo323@gmail.com
Mwalimu Yakobo

di Mwalimu Yakobo:
Milano, Domenica 22.04.2018 alle ore 19:19
GLI INDIZI DI COLPEVOLEZZA, A CARICO DEL PRETE ITALIANO MISSIONARIO D'AFRICA , KOMUNISTA E MAFIOSO, DON CESARE VOLONTÉ, SONO GRAVI PRECISI E CONCORDANTI.

Il Chiarissimo professore precario ex, mio carissimo amico, dopo uno studio scientifico-psicologico comportamentale approfondita, è arrivata alla conclusione che la vicenda dei suoi diritti( Alloggio, Soldi, Lavoro e Cittadinanza italiana) negati derivanti dal suo Status di Rifugiato politico riconosciutogli dallo Stato Italiano in data 26.09.2000 ai sensi della Convenzione di Ginevra del 28 luglio 1951..., doveva chiudersi definitivamente in data 08.02.2018, con la sua uccisione e l'occultamento del suo cadavere da parte dei poliziotti in servizio nel Commissariato Mecenate competente per territorio di Zona Corvetto a Milano.
Il professore mi riferisce che l'operazione dei criminali in divisa della polizia di Stato, è fallita per l' intervento discreto dei Poliziotti della Questura di Milano che hanno adottato delle misure di protezione al Rifugiato politico, il professore precario ex, mio carissimo amico.
Jacques Sayumwe
male
yakobo323@gmail.com
Mwalimu Yakobo

di Mwalimu Yakobo:
Milano, Venerdì 27 aprile 2018 alle ore 17:50

LETTERA APERTA AD UN AGENTE IMMOBILIARE, STUDIOZIMER, IN CORSO LODI N. 111, CHE MI HA RUBATO LA CASA, MIA RESIDENZA ANAGRAFICA MILANESE.

Buongiorno,
Egregio Signor Zincarelli Giuseppe!
E' dal mese di Aprile 2016, quando ho scoperto che l'immobile, mia Residenza/abitazione milanese di Corso Lodi n. 111 dal mese di Gennaio 1992 a titolo di un CONTRATTO REALE AD EFFETTI REALI di comodato gratuito che non è mai stato rispettato dallo stupido fallito, Toffali Giorgio, in quanto si prendeva da me un affitto in nero che era equivalente al doppio di quello che avrei dovuto pagare in caso mi avesse fatto un contratto regolare ad equo canone, dopo essere stato confiscato nel 1999 in applicazione della legge Turco-Napolitano, il Testo Unico sull'immigrazione, era passato dalle mani delle tre Banche milanesi: ING DIRECT, BNL e BPER che quest'ultima Banca Le ha consegnato le chiavi della mia casa e l'assegno bancario di euro 140.000,00/ Centoquarantamila con cui il mutuo, che spettava a me per diritto di prelazione, era stato estinto, che io Le scrivo ricordandole che la legge sulla CIRCOLAZIONE DEGLI IMMOBILI va rispettata. Ella, invece, Signor Zingarelli Giuseppe, ha preferito fregarsene della legge dello Stato.
La informo , Signor Zingarelli, che Lei sarà penalmente tenuta responsabile a titolo di concorso di persone nei reati gravi di TENTATO OMICIDIO E RIDUZIONE IN SCHIAVITÙ di un Cittadino Burundese, ascritti a Toffali Giorgio e don Cesare Volonté e numerose altre persone tra cui Dario D'Andrea.
La informo, inoltre, Signor Zincarelli, che le misure accessorie interdittive alla Professione, a Suo carico, potranno essere applicate anche prima della sentenza definitiva di condanna penale.

Con osservanza.
Milano, 27 aprile 2018 alle ore 17:50
Jacques Sayumwe
male
yakobo323@gmail.com
Mwalimu Yakobo

di Mwalimu Yakobo:
Milano, Martedì 01.05.2018 alle ore 13:09
LO STUPIDO FALLITO, TOFFALI GIORGIO, PROTETTO DAL CUSTODE DELL'IMMOBILE E DALLA POLIZIA CHE DOVREBBE ARRESTARLO, SI È BARRICATO NELLA CASA DEL PROFESSORE CON I COLTELLI IN MANO.

Il Chiarissimo professore precario ex, che dopo tre tentativi di inseguimento per accoltellarlo da parte del suo ex padrone casa, si chiedeva come mai la polizia e i carabinieri non avessero fatto niente, ha scoperto che il criminale mafioso stupido e fallito, vive barricato con i coltelli in mano, nella casa del Professore Italiano Negro di origine africana, sotto la protezione del Custode dell'immobile e della polizia e carabinieri competenti per territorio di Milano Zona Corvetto che dovrebbero arrestarlo assieme alla ex convivente del Professore che però non è processualmente imputabile.
I poliziotti e i carabinieri sono fortemente inquinato della organizzazione criminale mafiosa che opera nel territorio di Milano Corvetto.
L'obbiettivo delle forze dell'ordine deviate è quello di uccidere segretamente il Professore Africano e occultare il suo cadavere.
Jacques Sayumwe
male
yakobo323@gmail.com
Mwalimu Yakobo

Mwalimu Yakobo:
Milano, 03 maggio 2018 alle ore 10:27
"NON SI DEVONO TENERE DEGLI SCHIAVI NEGRI IN CASA, IN ITALIA, NEL 2018. INTERVENGA MATTARELLA, NKURUNZIZA E PAPA FRANCESCO PRIMO trattandosi di un criminale di guerra D'Abissinia tra negri e bianchi, don Cesare Volonté, travestito da sacerdote!"
I)...
IV_ter) LETTERA APERTA DI UN RIFUGIATO POLITICO IN ITALIA ALL'AGENTE IMMOBILIARE, STUDIOZIMER, DI CORSO LODI N. 111 IN MILANO CHE MI HA RUBATO LA MIA ABITAZIONE MILANESE.
Buongiorno,
Egregio Signor Zincarelli Giuseppe!
E' dal mese di Aprile 2016, quando ho scoperto che l'immobile, mia Residenza/abitazione milanese di Corso Lodi n. 111 detenuta dal mese di Gennaio 1992 a titolo di un COTRATTO REALE ad effetti reali di comodato gratuito che non è mai stato rispettato dallo stupido fallito, Toffali Giorgio, marito della signora Mazzola Ludovica originariamente intestataria dell'immobile, in quanto si prendevano da me un affitto in nero che era equivalente al doppio - una signora italiana che occupava l'immobile prima di me pagava la metà; anch'essa pagava l'affitto in nero - di quello che avrei dovuto pagare in caso mi avesse fatto un contratto regolare ad equo canone, dopo essere stato confiscato nel 1999 in applicazione della legge Turco-Napolitano, il Testo Unico sull'immigrazione, era passato dalle mani delle tre Banche milanesi: ING DIRECT, BNL e BPER che quest'ultima Banca Le ha consegnato le chiavi della mia casa e l'assegno bancario di euro 140.000,00/ Centoquarantamila con cui il mutuo, che spettava a me per DIRITTO DI PRELAZIONE, era stato ESTINTO, che io Le scrivo ricordandole che la legge sulla CIRCOLAZIONE DEGLI IMMOBILI va rispettata. Ella, invece, Signor Zingarelli Giuseppe, ha preferito fregarsene della legge dello Stato.
La informo , Signor Zingarelli, che Lei sarà penalmente tenuta responsabile a titolo di concorso di persone nei reati gravi di TENTATO OMICIDIO E RIDUZIONE IN SCHIAVITÙ di un Cittadino Burundese, ascritti a Toffali Giorgio, il Custode dello stabile, Signor Fabio e don Cesare Volonté e numerose altre persone tra cui Dario D'Andrea, senza dimenticare il ruolo determinante deteminante del Commissariato Mecenate che mi ha rilasciato un PERMESSO DI SOGGIORNO FALSO in vista del mio futuro arresto per detenzioni di documenti falsi e terrosimo internazionale.
La informo, inoltre, Signor Zincarelli, che le misure accessorie interdittive alla Professione, a Suo carico, potranno essere applicate, in via cautelare, anche prima della sentenza definitiva di condanna penale.
Con osservanza.
Milano, 27 aprile 2018 alle ore 09:27
Avv. Sayumwe Jacques
Jacques Sayumwe
male
yakobo323@gmail.com
Mwalimu Yakobo

di Mwalimu Yakobo:
Milano, Mercoledì 09 maggio 2018 alle ore 09:39

"GLI SCHIAVISTI IN AFRICA?...Nta umu "esclave" n'umwe bakuye ngaha mu Burundi! Twarabashwiragije, barata, baromoka!..

NON SI DEVONO TENERE DEGLI SCHIAVI NEGRI IN CASA, IN ITALIA ..."
I)...
II)...
XV_quater) IL PRESIDE DARIO D'ANDREA ASSUNTO DALLA CRIMINALITA ORGANIZZATA MAFIOSA, NON HA ANCORA RESTITUITO GLI STIPENDI E LA CATTEDRA CHE HA RUBATO AD UN PROFESSORE AFRICANO.
Era, esattamente, il sette maggio 2016 quando, convinto che si trattava di una semplice dimenticanza o una inerzia del Preside Dario D'Andrea, il Chiarissimo Professor Precario Ex, mio carissimo amico, scrisse alla Segreteria della sua Scuola di titolarità, di nomina definitiva, essendo stato disposto il suo passaggio di ruolo nel 2015/2016 presso l'Istituto Magistrale, Liceo "Erasmo da Rotterdam" di Sesto San Giovanni, chiedendo di fare il proprio dovere d'ufficio e di conseguenza di confermare la sua presa di servizio effettivo.
Il Dottor Dario D'Andrea, invece, aveva già deciso di aderire e collaborare attivamente ad un'associazione a delinquere di tipo mafioso composta da: don Cesare Volonté, Toffali Giorgio, Cavaletti Maria , il Custode dello stabile di Corso Lodi n. 111 , Di Gennaro Rossana, Catalano Amalia, Domenico Balbi, Simonetta Cavalliere, Mauro Agostino Zeni Donato, la Preside dell'istituto "Fabio Besta" di Milano e numerosi altri Dirigenti scolastici, lo Studiozimer, il Commissariato Mecenate, l'ALER/Comune di Milano, l'INPS Sede Corvetto, l'ufficio anagrafe di Milano, le Banche ING DIRECT, la Società di energia elettrica a2a di Milano, BNL e BPER Agenzia n.9 di Corso Lodi n. 101 il cui Direttore ha rubato l'assegno bancario di euro 140.000/Centocinquantamila con cui il mutuo che spettava a lui, per diritto di prelazione, è stato estinto.
L'obiettivo di tale organizzazione criminale mafiosa con sede operativa a Milano presso un prete missionario d'Africa komunista e mafioso, don Cesare Volonté di Lacchiarella ( Mi) è, dal 2014, quando il Professore Italiano Negro di origine africana ha rivendicato i suoi diritti che gli derivano dallo Status di rifugiato politico, quello di ucciderlo e occultare il suo cadavere per accaparrarsi di tutti i suoi beni mobili e l'immobile senza mandare neanche una lira ai suoi familiari in Africa.
Jacques Sayumwe
male
yakobo323@gmail.com
Mwalimu Yakobo

di Mwalimu Yakobo:
Milano, Mercoledì 16.05.2018 alle ore 08:41
IN ITALIA, UN NEGRO SFORTUNATO DI INCONTRARE DELLE PERSONE SBAGLIATE, SE E' FORTUNATO DI POSSEDERE QUALCHE COSA, VA UCCISO PER ACCAPARRARSI DEI SUOI BENI.

Il Chiarissimo Professor Precario Ex, mio carissimo amico, è sconcertato e non ha parole di scoprire che il movente per cui il Commissariato Mecenate, la Banca ING DIRECT, l'INPS Corvetto e i carabinieri territorialmente competenti per Zona Corvetto a Milano, hanno deciso di ucciderlo e occultare il suo cadavere, è perché li hanno scoperti di avergli rubato non solo la casa di residenza/abitazione, ma anche la sua pensione di circa euro 650/Seicento al mese che egli non sapeva di esserne titolare , che lo Stato Italiano gli ha concesso al momento del riconoscimento dello Status di rifugiato politico e la cui erogazione, presumibilmente, sia stata sospesa al momento della scoperta di questa truffa ai suoi danni ma anche ai danni dello Stato - il peculato - da parte dei suoi servitori infedeli.
Mentre egli, secondo il suo racconto, si accingeva a riscuotere la sua pensione presentando un documento che la Banca ING DIRECT aveva già precompilato, il funzionario, che, visibilmente, era a conoscenza del fatto, gli ha chiesto , prima, se la pensione era sua, e poi , gli ha detto che il suo Codice fiscale era sbagliato, e, in fine , gli ha detto che la sua pensione era stata annullata...
Tale funzionario non ha voluto scrivergli l'indirizzo dell'Ufficio che aveva annullato la pensione del Rifugiato politico, un Professore Italiano Negro di origine africana, senza alcuna motivazione. Questo fa parte di tutti i provvedimenti, a lui favorevoli, emessi dal Ministero dell'Interno , che però , il Commissariato Mecenate, fortemente inquinato dalla criminalità mafiosa, non gli ha mai notificato...
Il Professore ha messo in guardia il funzionario burocrate sul suo eventuale coinvolgimento nei numerosi reati che si stanno abbondantemente consumando contro di lui...
Jacques Sayumwe
male
yakobo323@gmail.com
Mwalimu Yakobo

di Mwalimu Yakobo:
Milano, Mercoledì 16.05.2018 alle ore 10:13

" GLI SCHIAVISTI IN AFRICA? ...
Uburundi, Abarundi, nta umu "esclave" n'umwe bavanye ngaha mu Burundi! Twarabarwanye, turabatsinda, turabashwiragiza, barata, baromoka!..
NON SI DEVONO TENERE DEGLI SCHIAVI NEGRI IN CASA, IN ITALIA, NEL 2018. INTERVENGA MATTARELLA, NKURUNZIZA E PAPA FRANCESCO PRIMO trattandosi di un criminale di guerra D'Abissinia tra negri e bianchi, don Cesare Volonté, travestito da sacerdote.
IN ITALIA, UN NEGRO SFORTUNATO DI INCONTRARE DELLE PERSONE SBAGLIATE, SE E' FORTUNATO DI POSSEDERE QUALCHE COSA, VA UCCISO PER ACCAPARRARSI DEI SUOI BENI".

Il Chiarissimo Professor Precario Ex, mio carissimo amico, è sconcertato e non ha parole di scoprire che il movente per cui il Commissariato Mecenate, la Banca ING DIRECT, l'INPS Corvetto e i carabinieri territorialmente competenti per Zona Corvetto a Milano, hanno deciso di ucciderlo e occultare il suo cadavere, è perché li hanno scoperti di avergli rubato non solo la casa di residenza/abitazione, ma anche la sua pensione di circa euro 650/Seicento al mese che egli non sapeva di esserne titolare , che lo Stato Italiano gli ha concesso al momento del riconoscimento dello Status di rifugiato politico e la cui erogazione, presumibilmente, sia stata sospesa al momento della scoperta di questa truffa ai suoi danni ma anche ai danni dello Stato - il peculato - da parte dei suoi servitori infedeli.
Mentre egli, secondo il suo racconto, si accingeva a riscuotere la sua pensione presentando un documento che la Banca ING DIRECT aveva già precompilato, il funzionario, che, visibilmente, era a conoscenza del fatto, gli ha chiesto , prima, se la pensione era sua, e poi , gli ha detto che il suo Codice fiscale era sbagliato, e, in fine , gli ha detto che la sua pensione era stata annullata...
Tale funzionario non ha voluto scrivergli l'indirizzo dell'Ufficio che aveva annullato la pensione del Rifugiato politico, un Professore Italiano Negro di origine africana, senza alcuna motivazione. Questo fa parte di tutti i provvedimenti, a lui favorevoli, emessi dal Ministero dell'Interno , che però , il Commissariato Mecenate, fortemente inquinato dalla criminalità mafiosa, non gli ha mai notificato...
Il Professore ha messo in guardia il funzionario burocrate sul suo eventuale coinvolgimento nei numerosi reati che si stanno abbondantemente consumando contro di lui...