Supercazzola: Informazione Creative Common

i dirigenti scolastici applicano la riforma

RSS
Autore
Giorno e Ora
Messaggio Operazioni
Jacques Sayumwe
male
yakobo323@gmail.com
Mwalimu Yakobo

Mwalimu Yakobo:
Giannini: "con il concorso a cattedra triennale si prospetta generazione nuova di insegnanti e un ritorno alla normalità" Gli insegnanti abilitati sono, attualmente, impegnati a fare il concorso a cattedra. Perchè questi docenti abilitati non sono stati tutti assunti nella fase C del piano governativo di assunzione straordinaria per coprire i posti rimasti vacanti e disponibili ex art.1 comma 95 Legge 107/2015? Forse, i colleghi hanno una abilitazione in discipline in sovranumero e non posseggono un titolo per l'accesso ad un'altra classe di concorso per poter usufruire delle disposizioni del comma 79, art.1 della medesima legge nell'Organico di potenziamento come ha fatto il mio carissimo amiko che mi tiene costantemente informato sull'andamento della sua agognata assunzione!!!
I nostri giovani disoccupati bamboccioni non s'impegnano a studiare per conseguire più titoli di studio che gli permetta di variare la formazione e di conseguenza avere più opportunità di lavoro; e poi dicono che gli extracomunitari vengono qui a rubare il lavoro agli Italiani! I nostri bei bamboccioni, Italiani indigeni, imparino la virtù dagli Italiani di origini straniere a fare dei sacrifici!!!
Giannini: "con il concorso a cattedra triennale si prospetta generazione nuova di insegnanti e un ritorno alla normalità" Gli insegnanti abilitati sono, attualmente, impegnati a fare il concorso a cattedra. Perchè questi docenti abilitati non sono stati tutti assunti nella fase C del piano governativo di assunzione straordinaria per coprire i posti rimasti vacanti e disponibili ex art.1 comma 95 Legge 107/2015? Forse, i colleghi hanno una abilitazione in discipline in sovranumero e non posseggono un titolo per l'accesso ad un'altra classe di concorso per poter usufruire delle disposizioni del comma 79, art.1 della medesima legge nell'Organico di potenziamento come ha fatto il mio carissimo amico che mi tiene costantemente informato sull'andamento della sua agognata assunzione!!!
I nostri giovani disoccupati bamboccioni, non s'impegnano a studiare per conseguire più titoli di studio che gli permettano di variare la formazione e di conseguenza avere più opportunità di lavoro; e poi dicono che gli extracomunitari vengono qui a rubare il lavoro agli Italiani! I nostri bei giovani bamboccioni, gli Italiani indigeni, devono imparare dai loro connazionali acquisiti(Italiani di origini straniere) a fare dei sacrifici!!!

*(1)*La violazione della legge nel nostro Paese, è il pane quotidiano per i nostri burocrati; anzi, questa è la normalità(la corruzione fa andare bene o male la macchina pubblica...). Il mio carissimo amico mi suggerisce , che forse, questa volta , il Preside ha fatto una eccezione , e cioè, ha applicato la legge invece di violarla come è la regola d'oro. Infatti, pare che non abbia violato la legge 107/2015, assegnando gli incarichi di supplenza ai suoi amici e gli amici e degli amici dei suoi amici; egli, il Dirigentone scolastico, ha applicato la nota dell' Ufficio Scolastico Regionale per la Lombardia Prot. n. 0017621 del 03.12.2015 al punto 2 lettera b)( che il mio carissimo amico ha potuto scoprire solo all'esito della avvenuta costrizione del Preside a chiarire la natura del contratto a termine stipulato con un docente che era stato individuato e convocato per l'assunzione ad un posto fisso nell'Organico di potenziamento ex art. 1 comma 95 della legge 107/2015...) che autorizza i Presidi a stipulare i contratti di supplenza fino al 30 giugno 2016 o al 31 agosto 2016 anche sui posti di potenziamento. Peccato che , però, nel contratto di supplenza, il preside non ha né allegato la suddetta circolare né citato la norma di riferimento secondo cui, finito la supplenza, il docente precario doveva festeggiare, con i pochi amici che gli sono rimasti, per essere guarito dalla supplentite per miracolo renziano dovendo, egli, prendere servizio, con decorrenza economica, al 1° luglio 2016. Evidentemente, il nostro Dirigentone scolastico aveva già deciso di non violare la regola consuetudinaria e di assumere solo quelli che ci stavano alle esigenze dell'illustrissimo signor Preside.!!!
Jacques Sayumwe
male
yakobo323@gmail.com
Mwalimu Yakobo

*(1)*La violazione della legge nel nostro Paese, è il pane quotidiano per i nostri burocrati; anzi, questa è la normalità(la corruzione fa andare bene o male la macchina pubblica...). Il mio carissimo amico mi suggerisce , che forse, questa volta , il Preside ha fatto una eccezione , e cioè, ha applicato la legge invece di violarla come è la regola d'oro. Infatti, pare che non abbia violato la legge 107/2015, assegnando gli incarichi di supplenza ai suoi amici e gli amici e degli amici dei suoi amici; egli, il Dirigentone scolastico, ha applicato una nota USR per la Lombardia prot. n. 0017621 del 3-12-2015 ( che il mio carissimo amico ha potuto scoprire solo all'esito della avvenuta costrizione del Preside a chiarire la natura del contratto a termine stipulato con un docente che era stato individuato e convocato per l'assunzione ad un posto fisso nell'Organico di potenziamento ex art. 1 comma 95 della legge 107/2015...) che autorizza i Presidi a stipulare i contratti di supplenza fino al 30 giugno 2016 anche sui posti di potenziamento. Peccato che , però, nel contratto di supplenza, il preside non ha né allegato la suddetta circolare né citato la norma di riferimento secondo cui, finito la supplenza, il docente supplente dovrà porre fine alla sua malattia della supplentite cronica prendendo servizio, con decorrenza economica, al 1° luglio 2016. Evidentemente, il nostro Dirigentone scolastico aveva già deciso di non violare la regola consuetudinaria e di assumere solo quelli che ci stavano alle esigenze dell'illustrissimo signor Preside.!!!

L'esperienza negativa di questo mio carissimo amico con le Scuole statali milanesi, che potrà dirsi conclusa solo quando il 23 luglio 2016 - che è anche il suo compleanno - percepirà regolarmente lo stipendio, potrebbe spiegare il fenomeno delle graduatorie ad esaurimento, che non si sono mai esaurite, che andavano avanti anni e anni fino all'infinito; il barone di turno non assumeva il docente che ne aveva diritto come nel caso di questo mio amico ...
Jacques Sayumwe
male
yakobo323@gmail.com
Mwalimu Yakobo

LA CORRUZIONE E L'ILLEGALITA' NEL NOSTRO PAESE HA DEI DIFENSORI PERFINO NEI TRIBUNALI DELLA REPUBBLICA.
Roma, il contratto Raggi-M5S finisce in tribunale? Il ricorrente dovrà essere condannato...per lite temeraria avendo fatto perdere tempo e risorse preziose agli Organi giudiziari per combattere l'illegalità molto diffusa!Bisognerà infliggere all'avvocato che è uno dei numerosi ignorantoni della legge Italiana, una condanna esemplate!!! Ma, per quale interesse pubblico o privato intende chiedere la tutelare giurisdizionale questo ricorrente e ignorantone avvocato? la corruzione? egli vuole difendere il diritto a corrompere ed essere essere corrotti? il clientelismo? la truffa ai danni dei cittadini elettori a cui viene premesso un programma e poi , una volta eletti si fa un'altra cosa diversa dalle promesse fatte. L'elettore è come un consumatore che ha comprato un prodotto , e poi, con la scusa dell'art. 67 Cost., il povero consumatore si trova con un prodotto, completamente diverso da quello che aveva ordinato e pagato ?L'art. 67 Cost. non ti autorizza, caro eletto, a mentire e promettere, promettere pur di farti eleggere..l'art. 67 non ti autorizza a dichiarare il falso per poi esultare, una volta eletto dicendo: " gliel'ho messo in quel posto all'elettore"
Jacques Sayumwe
male
yakobo323@gmail.com
Mwalimu Yakobo

I DIRIGENTI DELLA SCOLASTICA applicano la Riforma, tutta la Riforma e nient'altro che la Riforma renziana!!!
Il premio al Dirigente scolastico più bravo nell'applicazione della norma consuetudinaria "corruttoria", che è la fonte non scritta, per eccellenza, di ogni Diritto, non viene assegnato necessariamente al Dirigentone scolastico della "Scolastica" più corrotto degli altri. Il dirigente scolastico della Scuola dove lavora il mio carissimo amico , se fosse premiato con un soggiorno a gratis a San Vittore di Milano, sarebbe stato dichiarato vincitore sugli altri sette concorrenti( nel reato), non perché fosse il più assiduo praticante nel non violare la consuetudine consolidata di non assumere gli sconosciuti, ma perché egli sarebbe solo il beneficiario finale e utilizzatore finale...ma non ultimo della serie che sembra proliferare a dismisura...
Jacques Sayumwe
male
yakobo323@gmail.com
Mwalimu Yakobo

la violazione della legge nel nostro Paese, è quasi il pane quotidiano per i nostri burocrati; anzi, questa è la normalità(la corruzione fa andare bene o male, più male che bene, la macchina pubblica...). Il mio carissimo amico mi suggerisce , che forse, questa volta , il Preside ha fatto una eccezione , e cioè, ha applicato la legge invece di violarla come è la regola d'oro. Infatti, pare che non abbia violato la legge 107/2015, assegnando gli incarichi di supplenza ai suoi amici e gli amici e degli amici dei suoi amici; egli, il Dirigentone scolastico, ha applicato una nota USR per la Lombardia prot. n. 0017621 del 3-12-2015 ( che il mio carissimo amico ha potuto scoprire solo all'esito della avvenuta costrizione del Preside a chiarire la natura del contratto a termine stipulato con un docente che era stato individuato e convocato per l'assunzione ad un posto fisso nell'Organico di potenziamento ex art. 1 comma 95 della legge 107/2015...) che autorizza i Presidi a stipulare i contratti di supplenza fino al 30 giugno 2016 anche sui posti di potenziamento. Peccato che , però, nel contratto di supplenza, il preside non ha né allegato la suddetta circolare né citato la norma di riferimento secondo cui, finito la supplenza, il docente supplente avrebbe posto fine alla sua malattia della supplentite cronica prendendo servizio, con decorrenza economica, al 1° luglio 2016. Anzi, nella lettera di chiarimento della situazione contrattuale che il Preside ha inviato al mio amico( lettera inviata solo dopo che il mio carissimo amico aveva minacciato il Preside di denuncia penale e di rendere pubblico il suo comportamento scorretto), egli, il dirigentone scolastico, nega categoricamente che ci sia un rapporto di lavoro a tempo indeterminato con lo sconosciuto presso la sua Corte. Evidentemente, il nostro Dirigentone scolastico aveva già deciso di non violare la regola consuetudinaria e di assumere solo quelli che ci stavano alle esigenze dell'illustrissimo signor Preside. Il posto di lavoro dello sconosciuto, quasi sicuramente, sarebbe stato promesso ad uno dei tanti cortigiani della sua corte; dei professori e professoresse precari che lavorano da tanti anni in quella Scuola che, però, non sono riusciti ad entrare nell'organico di potenziamento...

L'esperienza negativa di questo mio carissimo amico con le Scuole statali milanesi, che potrà dirsi conclusa solo quando il 23 luglio 2016 - che è anche il giorno del suo compleanno, come il mio; lo saprà già dall'11 luglio con la visualizzazione del Cedolino su "Noipa" che sarà diventato un po'più alto essendo stato promosso da Mwalimu a Professore - percepirà regolarmente lo stipendio, potrebbe spiegare il fenomeno delle graduatorie ad esaurimento, che non si sono mai esaurite, che andavano avanti anni e anni fino all'infinito; il barone di turno non assumeva il docente che ne aveva diritto come nel caso di questo mio amico ...
Jacques Sayumwe
male
yakobo323@gmail.com
Mwalimu Yakobo

il dirigente scolastico milanese, è vivamente esortato ad assumere a supplenza, secondo la consuetudine consolidata, solo ed esclusivamente i docenti anche senza titolo, che dimostrino di essere amici del Preside o che abbiano un amico che sia amico o conoscente del signor Preside! In questa giornata, 08.06.16, di fine attività didattiche nelle Scuole milanesi, il mio carissimo amico mi riferisce di avere firmato, davanti alla Segretaria dell'illustrissimo Signor Preside, l'atto di conferma in servizio. Egli, il mio amico, mi sta dicendo con un sorriso sotto i baffi, questo: " e se , a restare a casa, oltre, ad una vincita di un soggiorno a gratis in una non invidiabile "room" a San Vittore, fosse il Preside e almeno una delle sue segretarie(lo stipendio di Gennaio e Febbraio 2016 del lavoratore africano, è stato dirottato/rubato con l'accordo sia della Segreteria che del Preside) non sarebbe un bel premio meritato?". Ed io concordo pienamente con il mio amicissimo!!!
Jacques Sayumwe
male
yakobo323@gmail.com
Mwalimu Yakobo

UN CONTRATTO DI SUPPLENZA ALLE SCUOLE ELEMENTARI STIPULATO CON VIOLAZIONE DELLA NORMA SUL RAPPORTO DI LAVORO A TEMPO DETERMINATO, PUO' VALERE UNA CATTEDRA AL LICIEO SENZA DOVERE SUPERARE UN CONCORSO PUBBLICO. Le avventure del mio carissimo amico, ex professor Precario, con le scuole statali milanesi, si conclude con la vittoria del legalità e del rispetto della Legge anche in Italia, e quindi, con la sua salita in cattedra alle superiori di secondo grado, fino al momento della meritata pensione, malgrado gli Eccellentissimi Domini Signori Presidi milanesi!!! SI CONSIGLIA VIVAMENTE A TUTTE LE SEGRETERIE SCOLASTICHE DI SBAGLIARE SEMPRE QUANDO SCRIVONO I CONTRATTI DI SUPPLENZA. UNO SBAGLIO BUONO BUONO VIVAMENTE RACCOMANDATO DA NON PERDERE E' QUELLO DI NON APPORRE MAI LA DATA DI SCADENZA DEL CONTRATTO DI SUPPLENZA IN SOSTITUZIONE DI UN DOCENTE MALATTO O IN CONGEDO PER MATERNITA'!!!Prima o poi l'errore pagherà(da bere) per qualcuno!
I CONTRATTI DI SUPPLENZA ILLEGITTIMI NON SONO CASUALI ERRORI MATERIALI( l'errore su una parte essenziale del contratto lo rende nullo o annullabile e la legge prescrive che si sostituisca la clausola illegittima con il tipo legale) MA VENGONO REDATTI APPOSTA CON DEGLI ERRORI PER GIUSTIFICARSI DICENDO CHE SI SIA TRATTATO DI ERRORE UMANO...!!!
Jacques Sayumwe
male
yakobo323@gmail.com
Mwalimu Yakobo

ai docenti colleghi del mio carissimo amico a cui la medicina renziana contro la malattia cronica della supplentite non abbia sortito alcun effetto benefico, si consiglia di leggere con attenzione e verificare la regolarità di tutti i contratti di supplenza conclusi negli ultimi nove anni( dopo dieci anni il diritto al reintegro/risarcimento del danno, si prescrive). Io sono sicuro che anche loro, i docenti colleghi del mio carissimo amico, saranno baciati dalla fortuna delle CinqueStelle e saranno reintegrati nei loro diritti!!!
Dunque, cari colleghi e colleghe di mio carissimo amico che è anche mio omonimo e autobiografico, dovete fare come fa un buon Avvocato penalista che, la prima cosa che va a cerca negli atti del PM, per la migliore difesa del suo cliente,(indipendentemente dalla sua colpevolezza anche se è palese)è l'esistenza della nullità degli atti prevista dalla legge processuale. L'avvocato penalista, spera sempre di trovare delle nullità negli atti del PM e magari delle nullità di tipo assoluto..!!!IL CONTRATTO DI LAVORO A TEMPO DETERMINATO STIPULATO SENZA APPOSIZIONE DEL TERMINE DI CESSAZIONE, E' NULLO E VA CONVERTITO, ANCHE SEMPLICEMENTE IN VIA STRAGIUDIZIALE, IN UN CONTRATTO A TEMPO INDETERMINATO.
Jacques Sayumwe
male
yakobo323@gmail.com
Mwalimu Yakobo

L'AVVOCATO(NON LA PROFESSIONE DI AVVOCATO CHE E' NOBILISSIMA),FIGURA INUTILE NONCHE' DANNOSA...dovrebbe contribuire al buon funzionamento della giustizia e non al buon funzionamento degli eventuali errori del PM o del sistema. Purtroppo, l'Avvocato è una figura inutile e dannoso nel processo penale in particolare. Dobbiamo, comunque, tranquillizzare le vittime del reato che gli eventuali errori negli atti del PM fanno solo ricominciare il processo dall'inizio e non sopprimono il processo per mandare a casa tutti assolti...per cui il colpevole non deve essere sanzionato... No, il colpevole, se è trovato "guilty" deve pagare. Mentre, l'inutile nonché dannosa figura dell'avvocato, punta sempre sulla prescrizione, gli interessa il malfunzionamento della giustizia ma soprattutto gli interessa la parcella...
Il mio carissimo amico , protagonista di questo viaggio nel mondo della corruzione( in pratica, egli non ha fatto nessun viaggio per andare a visitare il mondo della corruzione, se l'è trovata davanti ad ostacolarlo nella sua normale attività quotidiana), mi ha raccontato di avere avuto, in passato quasi recente, una breve esperienza di lavoro come avvocato o come porta borsa degli avvocati ( io non ho ben capito bene se egli facesse l'avvocato o se facesse porta borsa, a gratis, del suo "dominus"; si dice che in quel potentissino ordine degli avvocati dei baroni di Milano ci sia della gente non molto raccomandabile: avvocati che, senza scrupoli, si permettono di mandare a rovina l'intera vita di un kristiyano e non)e che si è stufato e alla fine si è fatto cancellare dall'Ordine dei baroni degli avvocati di Milano ed ha preferito lottare contro un'altra categoria di baroni, i Dirigenti scolastici, che gli sembravano più facili da sconfiggere con l'arma della legalità...
Jacques Sayumwe
male
yakobo323@gmail.com
Mwalimu Yakobo

L'AVVOCATO PINKO PALLINO RISPONDE AL SUO CLENTE TIZIO CHE LO ACCUSA "INGIUSTAMENTE" DI AVERGLI ROVINATO LA VITA:
Caro Tizio, cliente insoddisfatto, ti ricordo che sei stato tu a metterti nei guai commettendo i reati; e che poi ti sei rivolto volontariamente al mio studio legale per avvalerti della mia trentennale scienza giuridica. E' vero, non sono riuscito ad farti assolvere perché innocente non eri; ad ogni modo, ti ho difeso più che bene in giudizio, ti ho evitato l'ergastolo perché mi avevi pagato bene in anticipo la parcella...e , nella mia famosa arringa, sono riuscito a convincere il giudice presidente della suprema Corte di darti almeno 30 anni di reclusione per i benefici di legge.
Jacques Sayumwe
male
yakobo323@gmail.com
Mwalimu Yakobo

Mwalimu Yakobo:
i Dirigenti scolastici milanesi, spesso provenienti dal Sud Italia, sono più corrotti degli Africani!!!
Ma, questo vizio è democraticamente diffuso in tutti gli uffici pubblici compresa la Questura di Milano. Alla Questura di Milano, piuttosto nei Commissariati di periferia, i permessi di soggiorno si vendono a peso, come il prosciutto di Parma, da parte di qualche poliziotto corrotto, che spesso si dimenticano pure di rilasciarti la ricevuta fiscale! Un mio carissimo amico extracomunitario che ha avuto un affare di compravendita di un permesso di soggiorno(tutto è avvenuto alla luce del sole con tanto di timbri del Questore)in un Commissariato di Milano, dopo qualche anno(in occasione di una denuncia per un temuto tentato omicidio con simulazione di incidente stradale in montagna; non è da escludere che alla programmata uccisione dell'extracomunitario, mio conoscente, non fossero interessati almeno una Banca e una Compagnia di assicurazione. ) ha scoperto che il suo permesso di soggiorno, senza ricevuta fiscale, era un permesso di soggiorno per I SENZA FISSA DIMORA; un permesso di soggiorno NON VALIDO ai fini di riavere la propria Residenza a Milano, e ciò, nonostante pare che sia titolare di uno Status di Rifugiato politico concesso dallo Stato Italiano ai sensi della Convenzione di Ginevra del 28 luglio 1951...Egli, mi ha raccontato di avere ottenuto lo Status di rifugiato politico in Italia , non perché era fuggito dal suo Paese dell' Africa ma, perché è stato incastrato, in Italia, in una rete di corruzione i cui attori principali erano tre: 1) il padrone di casa; 2)i poliziotti locali(il Commissariato di Polizia); 3) l'Ambasciata del suo Paese a Roma. E anche sua moglie Italiana ha avuto un ruolo non marginale. Io , da buon amico, gli ho detto questo: " ma, con quante belle donne africane che ci sono, perché ti sei messo con una italiana?" Egli, fino adesso, non ha ancora risposto a questa mia domanda. Probabilmente, questo mio carissimo amico, mi dirà che una donna africana avrebbe fatto la stessa cosa.
L'operazione concordata tra i tre lati del triangolo diabolico - come me l' ha, minuziosamente, descritta il mio carissimo amico - si è svolta in questo modo: il primo attore, un italiano proprietario d'immobile affittato in nero al mio amico, non volendo regolarizzare il rapporto e non potendo sfrattarlo(comunque il padrone di casa ha fatto uno sfratto fai date; lo straniero era regolarmente residente nell'immobile), si è rivolto al Commissariato di Polizia(pagando o promettendo di pagare al poliziotto che aveva bisogno di arrotondare lo stipendio)e ha chiesto e ottenuto il NON RINNOVO DEL PERMESSO DI SOGGIORNO all'extracomunitario. Il Dirigente del Commissariato, invece di denunciare il corruttore proprietario di casa , ha accettato la tangente dicendo che teneva la famiglia e che aveva un mutuo da pagare...E, contemporaneamente, l'alto funzionario, ha vivamente consigliato al corruttore di rivolgersi anche all'Ambasciata dell'extracomunitario a Roma per fare bene bene l'operazione, in modo che tutto risultasse colpa dell'Ambasciata africana a Roma che non aveva rinnovato il passaporto del suo cittadino che si trovava in un Paese straniero. In pratica, lo straniero si è trovato privo di protezione dal suo proprio Stato. Ecco, perché egli ha ottenuto lo Status di Rifugiato politico dallo Stato Italiano pur essendo residente in Italia da molti anni. Qualche superficiale esperto della Legge ma non troppo, a primo acchito , potrebbe dire:" ma, questi sono reati già prescritti!" invece, non è così; potrei sbagliarmi ma, questo non credo!!!
E SE IN TUTTO QUESTO CONCATENARSI DI REATI CHE HANNO AVUTO ORIGINE DA UN CONTRATTO DI AFFITTO IN NERO ( ai Neri , bisogna sempre fare tutto in nero: affitto in nero, lavoro in nero, l'amore in nero...rigorosamente, tutto va fatto in nero) NON RISPETTATO, fino ai temuti tentativi di omicidio del povero straniero in terra straniera, già denunciati alla polizia giudiziaria - come mi ha riferito il mio carissimo amico - ci fosse anche lo zampino di qualche potente politico che sarebbe entrato nella danza diabolica dei corrotti e corruttori? Egli, il mio amico, mi riferisce di avere visto, domenica 05 giugno 2016, nel suo Seggio elettorale di Milano, un potente politico pregiudicato della Lega Nord che era stato designato a rappresentante di Lista( ma i condannati non dovrebbero stare lontano dalla politica attiva e passiva?). Visto il grande amore che essi, i leghisti, nutrono verso gli extracomunitari, non è da escludere che questo politico pregiudicato possa avere dato una mano ai delinquenti di un certo quartiere di Milano e che egli abbia messo a loro disposizione il suo "savoir faire" ; egli, di delinquenza se ne intende ; è stato condannato dai Tribunali della Repubblica. Non è facile indovinare il nominativo di questo potente politico pregiudicato della Lega Nord , perché in quella parte politica, quasi tutti, escluso il loro segretario federale Salvini che, appunto, ha deciso di abbandonare la Lega e di votare per il M5S(il voto è come il denaro, non puzza), sono quasi tutti dei pregiudicati e più o meno condannati dopo un soggiorno in Tanzania passando per Bujumbura, Kinshasa,Kampala e Nayirobi con le tasche dei pantaloni piene di diamanti, di prosciutti, di salami e quant'altro...Qualche tempo fa, l'ambasciata della Nigeria a Roma ha negato a Salvini il visto di entrare nel Paese " the giant of Africa" per evitare il ripetersi della storia dei diamanti in Tanzania. I diamanti in Tanzania della Lega Nord anche a Bujumbura? no, no, no, questo non credo!
Jacques Sayumwe
male
yakobo323@gmail.com
Mwalimu Yakobo

UN PRETE ITALIANO MISSIONARIO D'AFRICA IMPARTISCE LA SUA BENEDIZIONE DIABOLICA "URBI E TORBI" AI CORROTTI E CORRUTTORI? Mi è stato suggerito dal mio carissimo amico di rendere pubblico che, in questa sua avventura quale vittima della criminalità italiana e straniera, ci sia, a capo della " struttura di aiuti agli Africani" ad affondare sempre di più, un prete italiano quasi novantenne specializzato nella tratta dei Negri mascherandosi con l'abito e la faccia da sacerdote missionario d'Africa. L'esercito di questo prete con un amore dei poveri quasi morboso ai limiti di una eresia di tipo medioevale, si trova ovunque in tutti i 5 continenti purché ci siano i poveri. Questo diabolico prete , come mi riferisce il mio carissimo amico, non ha mai sopportato che l'ex povero suo schiavo, il mio carissimo amico, che gli procurava pane a fama agli occhi degli Africani potenti e non, fosse riuscito da solo, con tanti sacrifici, a diventare qualcuno istruito e fosse riuscito a lavorare in Italia, prima come avvocato - io non ho mai capito se egli facesse veramente l'avvocato o se era un portatore di borsa presso altri schiavisti moderni, i famosi "dominus del c...o" - e adesso come docente presso il MIUR.
Dopo il padrone di casa, la moglie italiana(fino adesso il mio amico non ha ancora risposto alla mia domanda perché egli si sia messo con una italiana con quante belle femmine africane che ci sono),il poliziotto, l'ambasciatore africano a Roma, il politico eventuale della Lega Nord pregiudicato e l'illustrissimo signor Dirigente scolastico, mancava una figura importante, quella del prete che è anche il pilastro di tutta l'organizzazione criminale ispirata dal demonio travestito da prete missionario dei poveri d'Africa , d'Asia e dell'America Latina...
Jacques Sayumwe
male
yakobo323@gmail.com
Mwalimu Yakobo

ATTENTI ALLE MOGLI VOI DOCENTI PRECARI, TALMENTE PRECARI DA DIPENDERE DALLA VOSTRA CONVIVENTE CHE NON VI AMA!
Il mio carissimo amico ha appena risposto indirettamente alla mia domanda perché si sia messo con una italiana invece di prendere una bella donna africana. Comunque, egli non mi ha veramente spiegato il motivo(intuibile non avendo un suo allogio...) e perché continua a stare con una donna che non lo ama. Egli si è limitato a dirmi che questa sua convivente non sa neanche in quale Scuola(rigorosamente fuori Milano perché a Milano, dal mese di Novembre 2015, egli ha avuto convocazioni da almeno 7 illustrissimi Presidi che non lo hanno assunto per discriminazione raziale, secondo il mio modesto parere) egli svolge la sua funzione di Precario scolastico perché teme che, se un giorno gli succedesse qualcosa al lavoro e non rientrasse a casa, la signora sua convivente non denuncerebbe alla polizia(quella buona che è rimasta) la sua scomparsa, anzi, festeggerrebbe l'evento...Qui vi è un concatenarsi di reati che hanno avuto origini da un contratto di affitto in nero non rispettato, dal burocrate di polizia che si lascia corrompere e NON RINNOVA IL PERMESSO DI SOGGIORNO si arriva una serie di reati che coinvolge tante persone a danno della vittima designata. E' meraviglioso vedere come , in Italia, colui che ha commesso un illecito inizialmente civile che è sfociato nel penale, ha trovato piena solidarietà tutte le parti e in ogni modo. Forse, è perché nella danza diabolica la Legge viene violata da chi la dovrebbe fare rispettare...
Il mio amico Precario, mi ha detto che l'anno prossimo, probabilmente, sarà destinato ad un'altra Scuola Sede di nomina definitiva. io, invece, gli ho suggerito che , secondo me, quella dove ha lavorato quest'anno, era la sua Sede di nomina definitiva in quanto il suo contratto di alvoro a tempo indeterminato risale all'anno scolastico 2013/2014,e cioè, quando stipulò, con un dirigente scolastico, un contratto a termine senza apposizione della data di cessazione da quello che egli stesso mi aveva detto.
Jacques Sayumwe
male
yakobo323@gmail.com
Mwalimu Yakobo

Mwalimu Yakobo:
i Dirigenti scolastici milanesi, spesso provenienti dal Sud Italia, sono più corrotti degli Africani!!!
Ma, questo vizio è democraticamente diffuso in tutti gli uffici pubblici compresa la Questura di Milano. Alla Questura di Milano, piuttosto nei Commissariati di periferia, i permessi di soggiorno si vendono a peso, come il prosciutto di Parma, da parte di qualche poliziotto corrotto, che spesso si dimenticano pure di rilasciarti la ricevuta fiscale! Un mio carissimo amico extracomunitario che ha avuto un affare di compravendita di un permesso di soggiorno(tutto è avvenuto alla luce del sole con tanto di timbri del Questore)in un Commissariato di Milano, dopo qualche anno(in occasione di una denuncia per un temuto tentato omicidio con simulazione di incidente stradale in montagna; non è da escludere che alla programmata uccisione dell'extracomunitario, mio conoscente, non fossero interessati almeno una Banca e una Compagnia di assicurazione. ) ha scoperto che il suo permesso di soggiorno, senza ricevuta fiscale, era un permesso di soggiorno per I SENZA FISSA DIMORA; un permesso di soggiorno NON VALIDO ai fini di riavere la propria Residenza a Milano, e ciò, nonostante pare che sia titolare di uno Status di Rifugiato politico concesso dallo Stato Italiano ai sensi della Convenzione di Ginevra del 28 luglio 1951...Egli, mi ha raccontato di avere ottenuto lo Status di rifugiato politico in Italia , non perché era fuggito dal suo Paese dell' Africa ma, perché è stato incastrato, in Italia, in una rete di corruzione i cui attori principali erano tre: 1) il padrone di casa; 2)i poliziotti locali(il Commissariato di Polizia); 3) l'Ambasciata del suo Paese a Roma. E anche sua moglie Italiana ha avuto un ruolo non marginale. Io , da buon amico, gli ho detto questo: " ma, con quante belle donne africane che ci sono, perché ti sei messo con una italiana?" Egli, fino adesso, non ha ancora risposto a questa mia domanda. Probabilmente, questo mio carissimo amico, mi dirà che una donna africana avrebbe fatto la stessa cosa.
L'operazione concordata tra i tre lati del triangolo diabolico - come me l' ha, minuziosamente, descritta il mio carissimo amico - si è svolta in questo modo: il primo attore, un italiano proprietario d'immobile affittato in nero al mio amico, non volendo regolarizzare il rapporto e non potendo sfrattarlo(comunque il padrone di casa ha fatto uno sfratto fai date; lo straniero era regolarmente residente nell'immobile), si è rivolto al Commissariato di Polizia(pagando o promettendo di pagare al poliziotto che aveva bisogno di arrotondare lo stipendio)e ha chiesto e ottenuto il NON RINNOVO DEL PERMESSO DI SOGGIORNO all'extracomunitario. Il Dirigente del Commissariato, invece di denunciare il corruttore proprietario di casa , ha accettato la tangente dicendo di tenere la famiglia e che aveva un mutuo da pagare...E, contemporaneamente, l'alto funzionario, ha vivamente consigliato al corruttore di rivolgersi anche all'Ambasciata dell'extracomunitario a Roma per fare bene bene l'operazione, in modo che tutto risultasse colpa dell'Ambasciata africana a Roma che non aveva rinnovato il passaporto del suo cittadino che si trovava in un Paese straniero. In pratica, lo straniero si è trovato privo di protezione dal suo proprio Stato. Ecco, perché egli ha ottenuto lo Status di Rifugiato politico dallo Stato Italiano pur essendo residente in Italia da molti anni. Qualche superficiale esperto della Legge ma non troppo, a primo acchito , potrebbe dire:" ma, questi sono reati già prescritti!" invece, non è così; potrei sbagliarmi ma, questo non credo!!!
IL POLIZIOTTO CORROTTO VENDITORE DEL PERMESSO DI SOGGIORNO "NON VALIDO" AL MIO CARISSIMO AMICO che si era dimenticato di rilasciargli la ricevuta fiscale, si è, però, ricordato di disattivare l'account "libero.it"(si sa che il sistema delle comunicazioni dipende dalla polizia di Stato) dell'extracomunitario; e così, quando il Ministero dell'Interno Italiano ha cercato il cittadino straniero a cui ha riconosciuto lo Status di rifugiato politico, per consegnargli i suoi diritti, non lo ha trovato sul indirizzo e-mail dal quale era partita la domanda al Questore di Milano per chiedere l'applicazione della Convenzione di Ginevra sui rifugiati politici ed in particolare,all'articolo 10 sul diritto acquisito di residenza pregressa(Continuité de résidence).Il mio carissimo amico mi riferisce che per l'attivazione del suo account ha dovuto perdere una giornata di lavoro/ferie negli uffici dell'anagrafe di Milano ed ha dovuto pagare un pizzo di 16 euri di marca da bollo. E, come se ciò non fosse bastato per la fama dei nostri burocrati, egli, mi racconta di avere dovuto litigare con una impiegata dell'ufficio anagrafe che non voleva autenticare la sua dichiarazione secondo cui l'account "libero.it" era di sua titolarità. La funzionaria del Signor Sindaco, ha creato ulteriori problemi all'extracomunitario(forse pensava che non conoscesse l'italiano...)perché diceva che il modulo non era quello giusto per fare una dichiarazione sostitutiva dell'atto di notorietà; e poi diceva anche che la firma, non corrispondeva con quella del documento di identità...
Jacques Sayumwe
male
yakobo323@gmail.com
Mwalimu Yakobo

l'account "...@libero.it" del quasi illustre amico dell'altrettanto quasi illustre Mwalimu Yakobo, non è stato disattivato dal poliziotto corrotto, come erroneamente riportato in precedenza(semmai il poliziotto se ne impossessato, in accordo con l'Editore per controllare il flusso della corrispondenza a cui lo straniero era negato l'accesso)ma, l'account/indirizzo e-mail dello straniero - come mi suggerisce il mio carissimo amico - è rimasto attivo e funzionante per più di un anno senza che il legittimo titolare la potesse utilizzare. Egli ha potuto aprire la sua casella e leggere i messaggi ricevuti tra cui il più importante quello proveniente dal Ministero italiano dell'Interno, solo dopo avere perso una giornata di lavoro/ferie a fare la fila negli uffici dell'anagrafe di Milano pagando un pizzo di 16 euri in marca da bollo. C'è stato, forse, un caso di furto di identità da parte del poliziotto del quartiere che aveva, qualche anno prima, truffato il mio carissimo amico vendendogli un PERMESSO DI SOGGIORNO NON VALIDO? Quindi, il temuto tentato omicidio(almeno per tre volte) che il mio amico ha subito e che ha denunciato alla Questura di Milano( è in quell'occasione che ha scoperto di essere in possesso di un permesso di soggiorno non valido ai fini di riavere la sua residenza a Milano)potrebbe avere avuto un movente solido. L'ignoto autore del tentato omicidio ai danni dello straniero potrebbe avere siglato un accordo con la Banca dove lo straniero aveva un conto che ha fatto chiudere(chiusura forzata perché la banca, da più di un anno si era rifiutata di accogliere la richiesta di chiusura del conto da parte del correntista e continuava ad addebitagli degli interessi passivi sulla carta di credito ) per appropriarsi dei beni dello straniero che doveva scomparire nel nulla?
La situazione di persecuzione personale per vari motivi ( in questo caso del mio amico, il motivo è senza dubbio quello razziale: è un Negro! )nella quale uno straniero può chiedere e ottenere l'Asilo politico in Italia, non è solo la presenza di guerre civili nel suo Paese di origine...
Jacques Sayumwe
male
yakobo323@gmail.com
Mwalimu Yakobo

Mwalimu Yakobo:
l'account "...@libero.it" del quasi illustre amico dell'altrettanto quasi illustre Mwalimu Yakobo, non è stato disattivato dal poliziotto corrotto, come erroneamente riportato in precedenza(semmai il poliziotto se ne impossessato, in accordo con l'Editore per controllare il flusso della corrispondenza a cui lo straniero era negato l'accesso)ma, l'account/indirizzo e-mail dello straniero - come mi suggerisce il mio carissimo amico - è rimasto attivo e funzionante per più di un anno senza che il legittimo titolare la potesse utilizzare. Egli ha potuto aprire la sua casella e leggere i messaggi ricevuti tra cui il più importante quello proveniente dal Ministero italiano dell'Interno, solo dopo avere perso una giornata di lavoro/ferie a fare la fila negli uffici dell'anagrafe di Milano pagando un pizzo di 16 euri in marca da bollo. C'è stato, forse, un caso di furto di identità da parte del poliziotto del quartiere che aveva, qualche anno prima, truffato il mio carissimo amico vendendogli un PERMESSO DI SOGGIORNO NON VALIDO? Quindi, il temuto tentato omicidio(almeno per tre volte) che il mio amico ha subito e che ha denunciato alla Questura di Milano( è in quell'occasione che ha scoperto di essere in possesso di un permesso di soggiorno non valido ai fini di riavere la sua residenza a Milano)potrebbe avere avuto un movente solido. L'ignoto autore del tentato omicidio ai danni dello straniero potrebbe avere siglato un accordo con la Banca dove lo straniero aveva un conto che ha fatto chiudere(chiusura forzata perché la banca, da più di un anno si era rifiutata di accogliere la richiesta di chiusura del conto da parte del correntista e continuava ad addebitagli degli interessi passivi sulla carta di credito ) per appropriarsi dei beni dello straniero che doveva scomparire nel nulla?
La situazione di persecuzione personale per vari motivi ( in questo caso del mio amico, il motivo è senza dubbio quello razziale: è un Negro! )nella quale uno straniero può chiedere e ottenere l'Asilo politico in Italia, non è solo la presenza di guerre civili nel suo Paese di origine...
la corruzione/concussione nostra italiana riesce ad entrare, senza dovere penetrare (trova le porte spalancate), in tutti i nostri Ministeri e non solo in quello dell'Interno tramite un poliziotto. Un altro mio conoscente Africano quasi amico, mi ha raccontato di non essere riuscito ad omologare il suo titolo di Avvocato (Laurea in Giurisprudenza conseguita alla Statale di Milano + Certificato di compiuta pratica forense conseguito presso il potentissimo Ordine degli Avvocati di Milano + Diploma di specializzazione nelle professioni legali conseguito all'Università Cattolica di Milano)valido nel suo Paese africano per esercitare la professione di Avvocato straniero in Italia dove ha compiuto tutta la sua formazione giuridica. Questo mio quasi amico , mi racconta di avere avuto dei contatti epistolari con i funzionari dei Ministeri italiani degli Esteri e della Giustizia (e che giustizia!) e in particolare con quello della Esteri , che tramite l'Ambasciatore italiano nel Paese africano(il mio quasi amico è anche lui un rifugiato politico , per cui non può recarsi nel suo Paese di origine...)doveva fare pervenire una dichiarazione di valore, secondo cui la laurea italiana in giurisprudenza + almeno due anni di tirocinio forense, anche compiuta all'estero, è sufficiente per svolgere la professione di avvocato nel Paese africa senza dovere affrontare l'inutile nonché dannoso esame di Avvocato in Italia. Il mio quasi amico,mi ha raccontato che nel primo contatto che egli ebbe con un alto funzionario del Ministero degli Esteri italiano, si potevano configurare gli estremi del reato di concussione. La frase con cui l'alto funzionario iniziò il discorso fu testualmente la seguente: "lei, da quanto mi hanno riferito, non risulta avere conseguito il titolo di avvocato nel suo Paese, però, se vuole ne possiamo parlare..."
Jacques Sayumwe
male
yakobo323@gmail.com
Mwalimu Yakobo

i nostri dirigenti scolastici applicano la nuova riforma, tutta la nuova riforma e nient'altro che la nuova riforma RenziGiannini!!!
Jacques Sayumwe
male
yakobo323@gmail.com
Mwalimu Yakobo

Mwalimu Yakobo:
in questa fase C, ci come c...o, ci come c...one, i dirigenti scolastici stanno già mettendo in pratica il potere assoluto, che Renzigiannini ha dato loro con la famosa riforma dellabuonascuola , di scegliersi i docenti da assumere a tempo determinato per un triennio , e poi a casa o spasso in cerca di un dirigente scolastico amico dell'amico che li assuma... Questo potere assolutistico arriverà al suo culmine con l'inizio dell'anno scolastico 2016/2017. SPERIAMO CHE MI SBAGLIO! Ma questo non credo. Un mio amico mi ha raccontato di avere ricevuto almeno cinque proposte di assunzione/supplenza di cui una quasi sicura, nella seconda metà del mese scorso, ma non è stato assunto perché nella nuova era della riforma scolastica renziana tutto è cambiato in peius in questo modo: il dirigente scolastico convoca gli organi dell'Istituto per individuare quale docente da assumere avendo qualche santo in paradiso, pardon, in quella scuola; e poi il dirigente, eventualmente convoca il docente assumendo per un colloquio di conoscenza reciproca; alla fine il dirigente scolastico decide, con il suo potere discrezionale magnanimamente conferitogli dalla riforma renziana di assumere presso la sua corte il fortunato docente baciato dalla fortuna delle stelle (cinque). Questa benedetta "labuonascuola" è uno strumento a favore della corruzione/concussione, in mano ai presidi, che già proliferava abbondantemente presso ogni nostro piccolo burocrate/barone che ha un piccolo potere pubblico: perfino gli Africani delle ambasciate a Roma vengono in Italia a posta per imparare (e specializzarsi) da noi Italiani i meccanismi della corruzione!!! Il docente candidato ad un posto di lavoro in cattedra, potrà vedersi costretto a dare o promettere qualcosa in cambio della agognata assunzione...( probabilmente anche il mio amico che non è altro che lo scrivente, se si fosse presentato al colloquio dai presidi che lo avevano convocato, oggi, forse, la cattedra l'avrebbe già avuta promettendo qualcosa...). Il reato di concussione non si verifica , necessariamente, solo in presenza di pagamento di denaro al pubblico ufficiale che deve erogare un servizio pubblico al cittadino ma , si può verificare anche in presenza di una semplice pressione velata da parte del funzionario pubblico ,del tipo per esempio " se tu fai carina con me..."; "vieni a trovarmi che parliamone della tua pratica..."
il potere di Sua Maestà, il Signor Preside, di scegliersi i docenti da assumere presso la Corte di Lui, forse, gli sta sfuggendo di mano: Secondo le anticipazioni della Stampa non sarebbe più il Preside a scegliere i docenti, nella maniera in cui la norma è indicata nella legge 107/2015 e della cui applicazione integrale finora l'Amministrazione si è fatta portavoce, ma ogni scuola potrebbe "indire" una sorta di concorso per valutare quali insegnanti scegliere in base a titoli che siano coerenti con il PTOF approvato. Il padre e madre genitori della Riforma, RenziGiannini, starebbero cedendo come effetto della sconfitta alle elezioni amministrative?
Jacques Sayumwe
male
yakobo323@gmail.com
Mwalimu Yakobo

Mwalimu Yakobo:
Giannini: "con il concorso a cattedra triennale si prospetta generazione nuova di insegnanti e un ritorno alla normalità" Gli insegnanti abilitati sono, attualmente, impegnati a fare il concorso a cattedra. Perchè questi docenti abilitati non sono stati tutti assunti nella fase C del piano governativo di assunzione straordinaria per coprire i posti rimasti vacanti e disponibili ex art.1 comma 95 Legge 107/2015? Forse, i colleghi hanno una abilitazione in discipline in sovranumero e non posseggono un titolo per l'accesso ad un'altra classe di concorso per poter usufruire delle disposizioni del comma 79, art.1 della medesima legge nell'Organico di potenziamento come ha fatto il mio carissimo amico che mi tiene costantemente informato sull'andamento della sua agognata assunzione!!!
I nostri giovani disoccupati bamboccioni, non s'impegnano a studiare per conseguire più titoli di studio che gli permettano di variare la formazione e di conseguenza avere più opportunità di lavoro; e poi dicono che gli extracomunitari vengono qui a rubare il lavoro agli Italiani! I nostri bei giovani bamboccioni, gli Italiani indigeni, devono imparare dai loro connazionali acquisiti(Italiani di origini straniere) a fare dei sacrifici!!!

*(1)*La violazione della legge nel nostro Paese, è il pane quotidiano per i nostri burocrati; anzi, questa è la normalità(la corruzione fa andare bene o male la macchina pubblica...). Il mio carissimo amico mi suggerisce , che forse, questa volta , il Preside ha fatto una eccezione , e cioè, ha applicato la legge invece di violarla come è la regola d'oro. Infatti, pare che non abbia violato la legge 107/2015, assegnando gli incarichi di supplenza ai suoi amici e gli amici e degli amici dei suoi amici; egli, il Dirigentone scolastico, ha applicato la nota dell' Ufficio Scolastico Regionale per la Lombardia Prot. n. 0017621 del 03.12.2015 al punto 2 lettera b)( che il mio carissimo amico ha potuto scoprire solo all'esito della avvenuta costrizione del Preside a chiarire la natura del contratto a termine stipulato con un docente che era stato individuato e convocato per l'assunzione ad un posto fisso nell'Organico di potenziamento ex art. 1 comma 95 della legge 107/2015...) che autorizza i Presidi a stipulare i contratti di supplenza fino al 30 giugno 2016 o al 31 agosto 2016 anche sui posti di potenziamento. Peccato che , però, nel contratto di supplenza, il preside non ha né allegato la suddetta circolare né citato la norma di riferimento secondo cui, finito la supplenza, il docente precario doveva festeggiare, con i pochi amici che gli sono rimasti, per essere guarito dalla supplentite per miracolo renziano dovendo, egli, prendere servizio, con decorrenza economica, al 1° luglio 2016. Evidentemente, il nostro Dirigentone scolastico aveva già deciso di non violare la regola consuetudinaria e di assumere solo quelli che ci stavano alle esigenze dell'illustrissimo signor Preside.!!!
PROPOSTA SERIA E SERIOSA AL MINISTRO GIANNINI DELL'ISTRUZIONE PUBBLICA: in orari di apertura della Scuola, indossare una divisa obbligatoria per tutti i Dirigenti scolastici e per gli alunni fino alla Scuola d'obbligo e facoltativa per i docenti e gli alunni delle Scuole superiori.
Questa idea buonissima da abbinare con "LabuonaScuola" che farà dire a Renzi(Renzi vero e non quello di Crozza o viceversa): "questa è la mia BuonaScuola che è perfetta quasi come quella del Duce", è venuta in mente al mio carissimo amico ex Precario che dopo tante volte, come mi ha raccontato, non è riusito a distinguere il suo Preside in mezzo alla folla di altri dipendenti della Scuola. Il mio carissimo amico mi ha raccontato che , almeno, per due volte, aveva salutato il Preside con un "ciao" e che poi, subito dopo si era accorto che si trattava del Capo dell'Istituto e , allora si era corretto e aveva detto "buongiorno" come si deve al rappresentante dell'Istituzione.
Il mio carissimo amico che fa il docente potenziato/depotenziato in un Liceo milanese...mi ha raccontato che quando entra in alcune classi, per la prima volta, per sostituire gli insegnanti assenti, si presenta e gli studenti si alzano per salutarlo e lui li saluta col sorriso e dice a loro: " state pure seduti che io non sono Renzi"...Egli, il professore ex precario assunto sull'organico di potenziamento, e quindi, docente senza una classe propria fissa, sempre, prende spunto dalla frase "io non sono Renzi" per iniziare a somministrare agli studenti un po' di diritto pubblico, anche in quelle classi dove non è previsto l'insegnamento di Diritto ed economia(che è la sua materia ,Classe di concorso A019)...Così, lui mi ha raccontato ed io ci credo...
Jacques Sayumwe
male
yakobo323@gmail.com
Mwalimu Yakobo

IN SOCCORSO DELLA BUONASCUOLA RENZIANA E' IN ARRIVO, DAL 2016/2017 IN POI, IL DOCENTE PLURILAUREATO/A E PLURIABILITATO/A!
Il mio carissimo amico mi riferisce di questa novità secondo cui dall'anno prossimo e prossimo scolastico, sarà costituito presso il MIUR un Albo dei super docenti che non avranno un posto fisso( avranno comunque, si spera, la titolarità di una Cattedra presso una Scuola) di servizio ma saranno chiamati dai dirigenti scolastici per fare le supplenze brevi. Il super docente che dovrà avere , almeno due lauree e almeno due abilitazioni in discipline diverse, sarà a disposizione delle Scuole come un dottore del pronto soccorso; e, in pratica questi docenti saranno sempre degli eterni supplenti...Se questa notizia fosse vera, forse, il mio carissimo amico teme che farà parte del nuovo staff dei superdocenti senza cattedra e quindi avrà l'onore e l'onere di conoscere altri illustrissimi Presidi con cui litigare per strappagli un contratto di lavoro( come se lo stipendio lo pagassero dalle loro tasche questi dirigentoni scolastici). Io ho chiesto al mio carissimo amico di dirmi da quale fonte egli abbia appreso questa notizia ma egli non ha saputo dirmi la fonte; egli mi ha detto che la notizia l'ha desunta dal fatto che , nonostante che abbia firmato il provvedimento integrativo al contratto di supplenza( dopo avere minacciato di denuncia penale l'illustrissimo signor Preside) in scadenza al 30/06/2016 e preliminare alla presa di servizio per il 1° luglio 2016 ai sensi della Legge 107/2015,egli risulta ancora con lo status giuridico di supplente senza una Scuola di servizio. Io , da buono amico , ho consigliato al mio carissimo amico di non disperarsi e di aspettare il 11 luglio prossimo per vedere dalla Noipa se lo stipendio gli sarà gli stato predisposto da riscuotere il 23 luglio 2016; altrimenti, egli dovrà reclamare il pagamento degli arretrati a settembre( Oppure potrà trattarsi di un altro episodio di dirottamento/furto del suo stipendio come era già accaduto nel mese di Gennaio e Febbraio 2016).